Coinvolti 500 studenti delle scuole Secondarie di primo grado

Grande successo per l’incontro“Prevenire il cyberbullismo”

 

Questa mattina, 30 novembre 2016, presso la sala Ordet della città di Alba, 500 studenti delle Scuole Secondarie di primo grado hanno preso parte all’ incontro “Prevenire il cyberbullismo” proposto da Banca d’Alba in collaborazione con Giovani Genitori Magazine.

Nel corso dell’evento la Dott.ssa Valeria Loretti, esperta di web reputation e formatrice di alunni e insegnanti, ha affrontato le principali problematiche legate ai social network e al cyberbullismo.

 

Termini quali Facebook, Google +, Instagram, Snapchat e Ask sono ormai noti alla maggior parte degli utenti del web e l’esposizione della propria persona in rete, volontaria o involontaria, è diventata una questione cruciale soprattutto per gli adolescenti, i quali si trovano a dover curare la propria reputazione non solo nel mondo reale ma anche in quello virtuale, che ne è divenuto una propaggine della quale non si è mai del tutto consapevoli e che può nascondere numerosi rischi.

Tante sono state le domande alla relatrice e gli spunti di riflessione per i ragazzi.  La prima parte dell’incontro si è incentrata sull’ illustrazione dei diversi metodi di “difesa” che i social offrono al fine di arginare il fenomeno del “cyberbullismo” attraverso la gestione dei filtri sulla privacy e delle informazioni che si forniscono spontaneamente al momento dell’iscrizione su un social network.

 

I comportamenti da tenere in caso di atteggiamenti minacciosi (cyberbullismo) provenienti da utenti della rete sono invece stati i protagonisti della seconda parte.

L’intervento della relatrice si è concluso con un consiglio dedicato ai ragazzi ricordando loro che, sebbene la rete rappresenti una preziosa fonte di informazione e cultura, è fondamentale procedere con cautela essendo coscienti che un errato utilizzo dei social oggi potrebbe avere pesanti ripercussioni future sulla propria web reputation.