Gennaio 2021

Istruzioni per la corretta ricezione dei bonifici in divisa estera.

Si segnala che sempre più spesso banche dell’area euro (anche italiane), che intermediano bonifici provenienti da paesi extra-UE in divisa estera (in particolar modo nel caso del Dollaro USA), effettuano di propria iniziativa la conversione della divisa in Euro, mettendo a disposizione della Banca destinataria la somma già convertita al netto di spese di conversione, che vanno ad incidere in modo rilevante sull’importo originario.

 

Affinché le banche intermediarie non effettuino la conversione è fortemente raccomandato che i beneficiari di bonifici in divisa integrino le disposizioni impartite ai propri clienti, relativamente all’indicazione della domiciliazione bancaria dei bonifici inserita in fattura, con l’indicazione di non convertire la divisa.

 

A titolo esemplificativo indichiamo le coordinate per gli incassi in Dollari USA:

Beneficiary’s Bank

 

BANCA D’ALBA CREDITO COOPERATIVO SC
BIC/SWIFT ICRAITRREQ0 (last digit is ‘zero’)
Account (IBAN) No. … … …

Through our USD Correspondent Bank’s:

SCBLUS33 – Standard Chartered Bank
IRVTUS3N – The Bank of New York Mellon
PNBPUS3NNYC – Wells Fargo Bank
MRMDUS33 – HSBC Bank USA na
BKTRUS33 – Deutsche Bank Trust Company

 

And also ask to Your Bank to specify in the SWIFT message MT103, FIELD 72, as follows: ”/INT/DO NOT CONVERT CURRENCY”.

 

Se l’operatività di conversione automatica della divisa è invece imputabile alla banca dell’ordinante, e non all’intermediaria, occorre richiedere ai propri clienti di dare disposizioni tassative alle loro banche di trasferire l’importo in divisa senza eseguire conversioni in Euro, precisando che il pagamento sarà considerato liberatorio solo se sarà pervenuto l’importo nella divisa concordata.

 

L’Ufficio Estero (estero@bancadalba.bcc.it) rimane a disposizione.