Nuova regolamentazione delle importazioni egiziane

Nuove regole per chi esporta in Egitto

Estero: cambiano le regole delle importazioni egiziane

Recentemente il governo egiziano ha emanato nuove norme e disposizioni per regolare e limitare le importazioni egiziane.
Il nuovo scenario cambia le regole del gioco per le nostre aziende locali che esportano in Egitto.
Ecco le principali novità:
-Il pagamento delle fatture d’importazione può avvenire solo tramite il canale bancario, presentando la documentazione utile per lo sdoganamento.
Le banche egiziane quindi non possono più accettare la documentazione trasmessa dalla clientela importatrice, inclusi quindi i pagamenti anticipati prima della spedizione.
-L’emissione dei crediti documentari deve prevedere una garanzia collaterale per il 100% del valore (prima era del 50%).
Il provvedimento riguarda beni di consumo e vendita al dettaglio, mentre non riguarda medicinali, vaccini e latte per bambini. Questi crediti documentari non potranno essere finanziati.
-Le imprese che intendono esportare prodotti (gran parte di essi, per dettaglio contattare il nostro Ufficio Estero) in Egitto devono registrarsi presso il Ministero del Commercio Estero Egiziano, che attesterà che l’azienda è dotata di un “Sistema di Controllo Qualità”, che gli impianti usati sono conformi agli standard ambientali, alle norme sul lavoro e ai trattati internazionali.
-Nelle fatture di accompagnamento alla merce devono comparire gli estremi identificativi del produttore.
I Certificati di Origine devono essere sottoposti previa autenticazione dell’Ambasciata egiziana o del consolato presente nel paese dell’azienda esportatrice.