Oltre 1.500 studenti delle elementari coinvolti

Si è concluso il “Progetto Risparmio”

Banca d’Alba ha incontrato le scuole terze elementari di Alba, Langhe, Roero, del Braidese e dell’Astigiano per un totale di oltre 1.500 bambini invitati ad un momento di condivisione sul risparmio.
Banca d’Alba, in collaborazione con la compagnia teatrale “Magog” e con il coordinamento della Dottoressa Laura Dellavalle, ha proposto uno spettacolo teatrale appositamente creato per i bambini di questa età, nella convinzione che sia il momento più idoneo per iniziare a fornire spunti di riflessione sull’importanza del denaro ed il suo utilizzo responsabile.
Il primo spettacolo ha ripercorso la storia del denaro, dal baratto alla carta di credito, spiegando cosa abbia indotto nei secoli a variare le modalità di scambio e di pagamento della merce e dei prodotti.
Il secondo spettacolo invece ha proposto la scena del re che concede in sposa la propria figlia al cavaliere del reame che è stato in grado di far fruttare nel migliore dei modi le 100 monete donategli.
A seguire è stato proiettato un video a intervista doppia con due personaggi diversi tra loro: lo spendaccione e il risparmioso, facendo emergere gli atteggiamenti virtuosi che occorre seguire.
In chiusura, a tutte le classi Banca d’Alba ha omaggiato un gioco multiplo in scatola creato ad hoc per l’occasione, all’interno del quale gli alunni potranno trovare attività ludiche da tavolo incentrate proprio sulla tematica del risparmio.
Il Presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia: “Banca d’Alba investe molto sui giovani; queste attività sociali sono nella nostra natura cooperativa da sempre, vogliamo esercitare cittadinanza attiva sul territorio e cercare di portare valore aggiunto a tutte le classi di età, specialmente ai più giovani.
Il loro sorriso e il loro entusiasmo alla fine dello spettacolo ci convince ancora di più dell’attività che stiamo portando avanti con le scuole”.